CHI SONO

L’ASSURDO MESTIERE

Il mio è un assurdo mestiere che deve capire cosa si nasconde dietro il dolore delle persone. Capire, analizzare, motivare, comprendere per poi estrapolarlo come se fosse un parassita che ammala l’essere interiore.
L’energia che cosa è nel dolore?
Il pensiero, l’emozione, il sentimento, sono energia.
Levare questa energia ansiotica è far scoprire alla persona una parte di se stessa assopita, che forse non conosceva. E ridona il sorriso perso.
Ma questo dolore, questa ansia, come si leva?

Immaginiamo che il nostro cervello, i pensieri, le ansie siano in vari cassetti e tutti i cassetti siano aperti. Ecco che dentro di noi c’è il caos dell’ansia ma se apriamo un cassetto alla volta ecco che tutto cambia.
Quindi non è che l’energia elimina il dolore e l’ansia, ma la fa assorbire in modo diverso poiché chiude tutti i cassetti e ne apre uno alla volta; e visto che non esiste più il caos dentro di noi, avremo più serenità, più ponderatezza e più pensiero analitico positivo per sciogliere i nostri problemi.

SERGIO MARI

ALCUNE DOMANDE PER SERGIO MARI

1) L’energia è sua?

No, l’energia non è mia, è come avere un serbatoio che mi avvolge e che posso indirizzare ad altre persone che ne hanno bisogno.

2) Lei si stanca?

La stanchezza non è dettata dalla Distribuzione di energia, poiché essa non è la mia energia personale. È una stanchezza mentale dovuta alla connessione per percepire ed indirizzare ed adoperare l’energia nel miglior modo possibile

3) Quante terapie può fare in un giorno?

7 o 8 terapie al giorno. Dipende dalle problematiche delle persone. È però preferibile la qualità e non la quantità.

4) Si nasce o si diventa pranoterapeuti?

C’è chi nasce con una particolare predisposizione ad avere questo dono e la sviluppa con il tempo. C’è chi con l’esperienza di vita lo sviluppa con la sua profondità e spiritualità.

5) Da dove viene e da dove nasce l’energia?

Dal cosmo? Da Dio? Dall’Universo? È una domanda dove non esiste una vera e propria risposta assoluta. Per un credente da Dio. Per un agnosta dal cosmo. Per me fede e scienza camminano insieme. Non può esistere solo scienza o solo Dio. È un connubio di ambedue .

Non può esistere la fede senza le opere

6) Cosa può curare la pranoterapia?

La mia esperienza mi porta a dire che l’energia va bene per tutto.

La parola “curare” non è adatta. La parola giusta è ristabilire un ordine energetico che faccia in modo che le cure farmacologiche abbinate alle cure “energetiche” cambino la qualità della vita in qualsiasi malattia. E che facilitino l’assorbimento della sostanza chimica o aiutino l’introspezione nelle cure psicologiche.

7) Perché quando mi fa la terapia mi sento vibrare dentro come se avessi un altro corpo? E se è un corpo energetico che cosa è?

Esatto, è un vero e proprio corpo energetico. Si chiama “corpo eterico o doppio eterico”. Esso è fatto di energia, questa energia alimenta le “particelle” che compongono le molecole del corpo fisico. Questo corpo energetico è uguale preciso al corpo fisico, ma molto più complesso. Ha una rete di distribuzione energetica complessa e preordinata. L’energia che io immetto segue questa rete e ristabilisce le connessioni energetiche del corpo eterico. Il corpo fisico per riflesso riceve questo ordinamento energetico e ne esce rinvigorito

8) Ma lei come fa a sapere queste cose? Ha studiato? Ha frequentato dei corsi?

Si, ho frequentato per due anni un corso per pranopratici. Questo corso permette anche di essere referenziati a norma di legge.

Si spera per il futuro che i corsi siano rimpiazzati da una vera e propia “accademia”.

9) Perché nessuno parla di questi eventi?

È una domanda che mi pongo tutti i giorni. Sicuramente è:

Paura dell’ignoto!Mancanza di una giusta informazione in cui si spieghi chiaramente cosa è la pranoterapia! Diffidenza della scienza ufficiale!

10) Lei è credente? Ha una religione?

Si sono credente ma non ho una vera e propia religione. Ritengo che ho valori cristiani.

11) Che cosa è l’aura?

È un campo energetico che riflette il nostro stato psico spirituale ed emozionale. Lo stato emozionale influisce molto sull’aura.

12) Cosa c’è dopo la morte?

La vera vita. Una vita senza dolori senza ansie dove la beatitudine è la peggior cosa che possa esistere. È semplicemente quello che noi chiamiamo Paradiso. Ma prima di raggiungerlo c’è un piano astrale che dobbiamo quasi tutti passare. È una sorta di purificazione psico emozionale per predisporci al paradiso.

13) Se non dico che non vengo da lei si offende?

No non mi offendo. Penso che la prima cosa in assoluto è trovarsi a proprio agio.

14) Come è possibile che un uomo senta percepisce o vede l’energia?

Mi sento anch’io un grande mistero e cerco anch’io tante risposte.